Storia

I rari documenti ci dicono che, sin dal XII secolo, Cartoceto fu un luogo fortificato e circondato da mura ed uno dei capisaldi difensivi del territorio di Fano. Certo è che la rocca e le sue mura furono completamente distrutte il 13 luglio 1572 da un violento terremoto.

La particolare conformazione orografica ha fatto sì che fin dal XIII secolo Cartoceto divenisse il centro più importante del contado di Fano per la coltivazione dell’olivo e la produzione di ottimo olio; attività ancor oggi di primaria importanza, attorno alla quale gravitano anche altre produzioni di qualità fra le quali vino e formaggio.

A riconoscimento di questa lunga e gloriosa vocazione, nel 2004 è stata istituita la prima DOP olearia nelle Marche, la DOP Cartoceto. Nel mese di novembre, periodo della raccolta e della spremitura delle olive, Piazza Garibaldi ospita la più grande mostra mercato dell’olio e dell’oliva del territorio provinciale, accogliendo gli olivocoltori ed i frantoi provenienti dalle vallate del Metauro e del Foglia. In questa magica atmosfera prende vita l’antico Teatro del Trionfo dove, fin dal 1999, si danno appuntamento artisti internazionali per le varie edizioni della mostra, evento culturale da non perdere.

Approfondimenti
– Origini e periodo antico
– Medioevo
– Età moderna
– Età contemporanea